Serie A 35.a giornata: Inter-Juve vale mezzo scudetto

Scritto il 26 Aprile 2018 da Gianni Salonna
Calcio

Serie A 35.a giornata: Inter-Juve vale mezzo scudetto

La Serie A ad uno snodo cruciale: la 35.a giornata potrebbe essere decisiva sia per la lotta scudetto, sia per l’accesso alla prossima edizione della Champions League, senza dimenticare la bagarre per non retrocedere. Il Benevento è matematicamente nella serie cadetta, ma ci sono ancora due posizioni da definire e sono almeno 6 le compagini coinvolte. Il weekend caldo del massimo campionato italiano prenderà il via sabato 28 aprile con due anticipi: Roma-Chievo e Inter-Juventus.

Allo Stadio Olimpico di Roma, alle ore 18, i giallorossi sconfitti e quasi eliminati dal Liverpool (5-2 ad Anfield) devono conquistare tre punti che consentirebbero ad Eusebio Di Francesco di mantenere a distanza l’Inter di Luciano Spalletti. I nerazzurri saranno impegnati alle 20:45 in quella che è la gara di cartello: per l’occasione San Siro festeggerà il record dei record con 5 milioni di euro di incasso. Sarà un derby d’Italia acceso come non mai, con 10mila tifosi della Juventus attesi a San Siro per sostenere la squadra in un momento assai delicato della stagione. Dopo aver perso in casa contro il Napoli, i campioni d’Italia hanno ora un solo punto in più dei partenopei, che possono vantare un calendario più agevole. Non fare risultato pieno a Milano, per Buffon e soci, potrebbe significare addio al tricolore, anche se il Napoli non avrà vita facile al Franchi di Firenze.

Il Napoli a Firenze: tifosi viola divisi

Fiorentina-Napoli sarà infatti uno dei posticipi di domenica 29 aprile: si giocherà alle ore 18 con il tifo viola sostanzialmente spaccato tra chi vuole fare bottino pieno per sperare in un posto in Europa League e chi invece si “scanserebbe” volentieri per fare uno sgarbo agli acerrimi nemici juventini. Nel lunch match delel 12:30 il Crotone che ha espugnato Udine nell’ultimo turno, potrebbe mettere in discesa la salvezza se dovesse riuscire a battere il Sassuolo di Iachini, quasi salvo.

Il Milan a Bologna per salvare faccia e stagione

Alle 15, poi, si giocheranno altre gare importanti come Atalanta-Genoa, partita alla quale gli ospiti probabilmente hanno poco da chiedere in virtù dei 41 punti che danno diritto ad una tranquilla salvezza quasi matematica. Gasperini e i suoi, invece, sognano di tornare in Europa League dalla porta principale. Curiosità in Benvento-Udinese, dove sarà all’opera per la prima volta il nuovo tecnico dei friulani, l’ex difensore della Juventus Igor Tudor. Anche qui sono in palio 3 punti salvezza molto importanti, ma il Benevento non farà di certo sconti dopo aver battuto persino il Milan.

Il Milan di Gattuso, a proposito, sarà impegnato alla stessa ora al Dall’Ara di Bologna: dopo la figuraccia casalinga, i rossoneri devono vincere per credere ancora all’Europa e dare un senso ad una stagione avara di soddisfazioni. Sempre alle 15 si giocano Sampdoria-Cagliari, partita più importante per gli ospiti, e Verona-Spal, un vero e proprio spareggio per non retrocedere tra i cadetti.

Chiude la giornata il posticipo dell’Olimpico tra Lazio e Torino: i biancocelesti sono favoriti, ma il Torino di Mazzarri non regalerà nulla all’aquila, che dopo aver battuto la Sampdoria vuole mantenersi ben salda al quarto posto.

SportGuide.it
Scritto da Gianni Salonna

Spinto dalla forte passione per il calcio, ma anche per gli altri sport, scrivo ormai da anni articoli sul calcio, volley, basket e altre discipline sportive.
Appassionato anche dal mondo delle scommesse propongo ogni giorno, all'interno del sito SportGuide.it, pronostici per scommesse studiati dopo un accurata analisi delle partite che si disputeranno.


Avviso: il gioco è vietato ai minori di 18 anni – può causare dipendenza       gioco responsabile   |  probabilità di vincita