Serie A: si gioca all’Epifania, tra doni, cenere e carbone

Scritto il 9 Gennaio 2018 da Gianni Salonna
Calcio

Serie A: si gioca all’Epifania, tra doni, cenere e carbone

Archiviata la parentesi di coppa Italia che ha visto completarsi il tabellone delle semifinali (Milan-Lazio e Juventus-Atalanta), torna il campionato di calcio di Serie A, giunto alla 20.a giornata, la prima del girone di ritorno. Si giocherà all’Epifania, ma con due anticipi in programma per venerdì 5 gennaio: si tratta di Chievo-Udinese e Fiorentina-Inter. Particolarmente atteso il match del Franchi, per via dei tanti temi che suggerisce: Stefano Pioli ritroverà la squadra che ha allenato per buona parte della passata stagione e i viola vogliono capire fin dove potrà spingersi questa Fiorentina. Dall’altra parte c’è un’Inter che non sa più vincere e che vuole fare bottino pieno per non vanificare quanto di buono fatto fin qui in chiave Champions League. Comunque vada a finire, per Spalletti la Befana porterà solo doni, perché i nerazzurri sono perfettamente in linea con i programmi estivi, per lo scudetto bisogna obiettivamente essere più attrezzati.

Il lunch match dell’Epifania vedrà di fronte Torino e Bologna, con i granata che dopo l’esonero di Mihajlovic si presenteranno all’appuntamento con un nuovo allenatore. Alle 15 si giocheranno Benevento-Sampdoria, Napoli-Verona, Genoa-Sassuolo, Spal-Lazio e Milan-Crotone. Fari puntati soprattutto sulla partita del San Paolo: dopo aver fallito il secondo obiettivo stagionale uscendo dalla Coppa Italia, il Napoli di Maurizio Sarri è chiamato a vincere e convincere contro l’ex Pecchia. Sulla carta, la partita non dovrebbe avere storia: si affrontano infatti il secondo miglior attacco, quello dei partenopei, e la seconda peggior difesa del campionato. Assai difficile prevedere sorprese al San Paolo, dove si prospetta per gli scommettitori anche un Over 2,5.

Gattuso: la prova del nove

Prova di maturità per il Milan di Gennaro Gattuso: seppur la vittoria manchi da tre partite, i rossoneri sono rinfrancati dall’aver eliminato i cugini nerazzurri dalla Coppa Italia. Se ancora il gioco latita e la condizione fisica del ‘Diavolo’ è approssimativa, sembra quantomeno che ‘Ringhio’ abbia ritrovato lo spirito di gruppo e la voglia di sacrificio. Di fronte ci sarà un Crotone che dal cambio di allenatore ha battuto solo il Chievo, ma soprattutto non sembra essere più quella squadra compatta che era sotto la guida tecnica di Davide Nicola.

Alle 18 del 6 gennaio è in programma Roma-Atalanta: allo stadio Olimpico di Roma si affrontano due squadre che stanno vivendo momenti diametralmente opposti. I giallorossi sembrano essersi smarriti definitivamente dopo la sconfitta contro la Juventus, mentre i nerazzurri bergamaschi, partiti come un diesel ad inizio stagione, hanno ricominciato a macinare gioco. Se si eccettua lo scivolone casalingo contro il Cagliari, un caso isolato, Gapserini e i suoi stanno vivendo un periodo molto felice, culminato con l’eliminazione del Napoli dalla Tim Cup tra le mura amiche del San Paolo.

La Juve in crescita

Alle 20:45 dell’Epifania, infine, spazio al posticipo del Sant’Elia tra Cagliari e Juventus. I campioni d’Italia sono dietro al Napoli di un solo punto e reduci da un periodo altamente esaltante. Un solo gol subito nelle ultime 9 partite e una condizione atletica che migliora di partita in partita per gli uomini di Allegri, che ancora una volta confermano di essere una vera e propria corazzata.

 

 

SportGuide.it
Scritto da Gianni Salonna

Spinto dalla forte passione per il calcio, ma anche per gli altri sport, scrivo ormai da anni articoli sul calcio, volley, basket e altre discipline sportive.
Appassionato anche dal mondo delle scommesse propongo ogni giorno, all'interno del sito SportGuide.it, pronostici per scommesse studiati dopo un accurata analisi delle partite che si disputeranno.


Avviso: il gioco è vietato ai minori di 18 anni – può causare dipendenza       gioco responsabile   |  probabilità di vincita